Ascolto Attivo nelle Scuole Materne

Ascolto Attivo nelle Scuole Materne

CO-PROGETTARE GLI SPAZI EDUCATIVI CON I BAMBINI

Allestire il giardino con loro dopo aver riflettuto e progettato insieme..

“Ci sono le piantine profumate!”
“E un rifugio!” e… scavando e osservando la terra si scoprono i suoitesori…

Tutto questo non è solo possibile ma anche auspicabile.

“Oggi la scuola non può più essere il luogo di trasmissione di un sapere acquisito e valido una volta per tutte, deve essere un luogo in cui s’impara a muoversi autonomamente nel mondo del life long learning e in cui i giovani, i loro genitori e tutti gli addetti ai lavori, hanno occasione di riflettere su come si fa a partecipare in modo efficace e democratico alle decisioni che riguardano loro stessi e la comunità di cui sono parte. In un programma e progetto di società desiderabile, la scuola non è un’istituzione di retroguardia, ma di avanguardia, sede di sperimentazione della società del futuro.
L’arte di ascoltare… La scuola deve presentarsi come un’istituzione che in modo esplicito e palese, in tutte le sue istanze di programmazione, decisionali e di convivenza, pratica essa stessa l’ascolto attivo. Ne è impregnata” Marianella Schiavi.
Splendide esperienze nelle scuole materne della città!!

Grazie agli insegnanti che si sperimentano in questi percorsi, che ascoltano la voce bambina.