Scuola Sant’Orso

Scuola Sant’Orso

Scuola Sant’Orso

A scuola ci andiamo da soli

Il primo monitoraggio, svolto a ottobre 2016, mette in evidenza alcuni dati: la scuola di S. Orso F. Montesi risulta centrale rispetto ad un quartiere molto popoloso ma non esageratamente esteso per superficie eppure ha intorno alcuni elementi di pericolosità che la rendono difficilmente raggiungibile, come ad esempio via Soncino, una strada attualmente di alto scorrimento che taglia a metà il quartiere.
Durante la prima attività svolta in classe, il questionario, sono emersi dati importanti sulla socialità piuttosto che sulla vivibilità percepita del quartiere ma ancor più importante è emerso il pericolo maggiore che perseguita i bambini attorno alle scuole: le auto dei genitori!

Nel 2016 solo il 12% dei circa 300 alunni delle classi quarte e quinte raggiungeva infatti la scuola a piedi o in bicicletta e la percentuale certamente sarebbe più bassa se considerassimo le classi prime e seconde.
La restante parte dei bambini arrivava in macchina fino al più vicino punto raggiungibile, per motivi legati principalmente alla non fiducia nella sicurezza delle strade e negli altri adulti.

Percentuale di bambini che raggiungono la scuola a piedi o bicicletta (Scuola Montesi, 2016)

Disegno dei percorsi casa-scuola.
Cartelli e punti di incontro
Sopralluoghi nel quartiere
Educazione Stradale

Si è subito iniziato a ragionare con i bambini sul quartiere, spesso affatto conosciuto né vissuto se non con i loro genitori e soprattutto sempre percorso in auto. Abbiamo individuato le abitazioni dei bambini sulla mappa e disegnato i percorsi casa-scuola.

La Polizia locale ci ha supportati nell’educazione stradale con simulazioni in palestra e spiegazioni accurate sui diritti e i doveri dei pedoni.

Con la bella stagione, sempre con l’aiuto della Polizia locale, si sono svolti dei sopralluoghi indirizzati ai luoghi più abitati del quartiere per definire i percorsi ed identificarne le difficoltà da segnalare per renderli sicuri e ben percorribili. I bambini hanno progettato i cartelli per i punti di incontro che poi sono stati installati nei quattro percorsi individuati.

Con le classi quarte e quinte si sono svolte attività di educazione ambientale e di sensibilizzazione su messaggi legati all’ambiente e alla socialità agli abitanti e ai commercianti del quartiere. A primavera 2017 si è svolta la prima festa inaugurale dei percorsi di “A scuola ci andiamo da soli”

La festa inaugurale

Monitoraggio e risultati

Nelle annualità successive il progetto è andato a regime prevedendo feste ad ogni inizio anno e ad ogni primavera, un monitoraggio costante e soprattutto la modifica sostanziale di alcuni percorsi affinché risultassero sicuri per tutti i bambini.

I risultati ottenuti sono significativi ma vanno costantemente monitorati per tenere alta l’attenzione dei bambini e delle famiglie.

Nel 2018 i dati ci dicono che sono più del 50% i bambini che raggiungono la scuola a piedi o in bicicletta, con un margine di miglioramento interessante. Continuiamo a lavorare!

Percentuale di bambini che raggiungono la scuola a piedi o bicicletta (Scuola Montesi, 2018)

Via Sant’Eusebio prima e dopo.